« Indietro

Milano, 26 febbraio: presentazione del libro “La mano che pensa/The thinking hand” di Juhani Pallasmaa

Mercoledì 26 Febbraio 2014, ore 19,00
Presentazione del libro La mano che pensa/ The thinking hand
di Juhani Pallasmaa, a cura di Stefano Tessadori e Matteo Zambelli, Safarà Editore
e inaugurazione della mostra “Studies in silence”.
Valcucine Milano Brera

Corso Garibaldi 99, Milano

Tel. 02 659 7588

Informazioni e contatti

Erika Sartori - ecobokshop@valcucine.it



 
Quando Antonello Alici, responsabile della sezione Architettura di Cultfinlandia, mi ha segnalato la presentazione del libro "La mano che pensa", conoscevo il grande architetto finlandese Juhani Pallasmaa autore del libro in questione, ma non sapevo del suo enorme interesse per la letteratura e la poesia. Non posso quindi che condividere con i lettori questo suo bellissimo pensiero:



"In my view, literature and the arts provide deep lessons on the essences of the world and life. Because architecture is fundamentally about life, I find the literary classics, or any fine novels and poems, to be essential books on architecture.I recommend literature to my students rather than books on and by architects and designers. In my role as Dean of the School of Architecture at Helsinki University of Technology in the early 1990s, I used to send a list of 40 books of novels and poetry to the newly accepted students to read at the very beginning of their studies. I find that the rejection of the book as well as the lack of interest in the deep narratives of culture have catastrophic consequences for education today".



La mano che pensa apre la nuova collana di testi, diretta da Stefano Tessadori e Matteo Zambelli, la cui anima intende esplorare i valori più autentici dell’immaginazione, della progettazione e del costruire.
L’incontro con Juhani Pallasmaa sarà moderato da Fulvio Irace, professore Ordinario al Politecnico di Milano, e vedrà l’intervento di Antonello Alici, architetto e storico dell’architettura all’Università Politecnica delle Marche.
“La mano è la finestra della mente (Immanuel Kant)”, cita Pallasmaa in apertura del primo degli otto capitoli attraverso i quali il pensiero dell’architetto si dipana pagina dopo pagina: Pallasmaa sviluppa le proprie considerazioni muovendosi attraverso diversi piani disciplinari. Dall’antropologia alla storia e all’estetica ma sempre in stretta relazione con il “fare” come gesto, come azione della mano, sia essa dell’artista, dell’artigiano o dell’architetto.



Descrizione del libro:

"Esistono libri che hanno il potere di risvegliare il desiderio della bellezza e l’ambizione di ricondurre l’Uomo al centro del discorso e del fare architettonico. Libri in cui le parole riattivano sensi e percezioni evocando luoghi e pensieri; opere create per pensare e progettare, dunque libri che ci fanno sperare in un futuro migliore e in un presente creativo e attivo. La mano che pensa vuole essere uno di questi libri. Oggi, proprio quando abbiamo imparato a espandere sempre di più i confini del virtuale, è nata una nuova attenzione verso il sensibile, originata da un bisogno fisico di essere presenti, di sentirsi incarnati in esso, di essere parte di un flusso di atomi e non solo di una sequenza di bit in un reciproco riconoscimento fra se stessi e il luogo che si abita. Un luogo che è ora chiamato ad accogliere e comprendere, in cui abitante e spazio abitato si vogliono definire vicendevolmente; un luogo che protegge e rende liberi nel medesimo momento. Siamo dinanzi a una nuova estetica, che nessun render nemmeno il più raffinato al mondo – riuscirà a catturare e trasformare in simulacro. I suoi elementi? Atmosfere sapientemente calibrate, geometrie dell’anima, percezioni sensoriali ben temperate, tutte unite nella tensione di costruire un rapporto più sano e maturo con l’Ambiente, nella ricerca di nuove forme di rispetto per i materiali e per il lavoro manuale e artigiano.
Il lavoro di Mani che pensano: Thinking hand, per l’appunto".


Da Safarà Editore



La mano che pensa

Autore: Juhani Pallasmaa

Traduzione: Matteo Zambelli

Pagine: 160 Salzer Eos Bluwhite 100 gr

Lingua: Italiano

Prezzo: 18,50 €

Uscita: febbraio 2014



Pagina facebook de "La mano che pensa/The thinking hand"

Uno studio di Juhani Pallasma:

Identity, intimacy and domicile
Notes on the phenomenology of home