« Indietro

Milano, 27 maggio: la scrittrice Katja Kettu ospite a Caffè Helsinki


Ore di lettura: La vera passione fa perdere l'anima

Con Katja Kettu, Nicola Rainò e Luca Scarlini



Luogo: Spazio Altea+Galleria Nicola Quadri,

via Bergamo 7 angolo via Maffei

Data: martedì 27 maggio

Orario: 19:00




Scrittrice e regista, innamorata di parole e immagini, Katja Kettu ha vissuto a Helsinki, Tallin e Londra. Laureata in lettere, insegna, scrive sceneggiature per il cinema e realizza video musicali. A Caffè Helsinki presenta il suo ultimo romanzo L’amore nel vento (Salani, 2014), acclamato bestseller in Finlandia, la storia di un amore impossibile tra una levatrice, espressione di un mondo fatto di calore, vita e innocenza, e un ufficiale tedesco delle SS, che irrompe nel suo destino facendole scoprire la magia della passione e gli abissi a cui può condurre, l’irriducibile forza di un sentimento proibito che cresce nella violenza spietata della Seconda guerra mondiale. Perché “la vera passione non può che essere proibita, la vera passione fa perdere l’anima.”



L’amore nel vento

La passione proibita di una donna per un ufficiale delle SS nello scenario mozzafiato del Mare del Nord

Salani Editore



"Faccio la levatrice per grazia di Dio e scrivo queste righe per te, Johannes. A me, tra tutta la gente di questo mondo, nostro Signore onnipotente nella sua saggezza ha concesso il talento di dare la vita ad alcuni e di toglierla ad altri. Nel corso della mia vita, naufragata nel disastro di questa guerra, ho dato una cosa e l’altra, vita e morte in egual misura. E non so se la direzione che ha preso la mia esistenza sia stata condizionata dal tumulto dei tempi o sia frutto di una decisione divina. Questo talento è la mia croce e la mia salvezza, il mio fardello e la mia dannazione, scavando un sentiero tortuoso in questa vita lontano da casa e lontano da te, amore mio".



Finlandia, 1944, il periodo che comincia a essere definito in Lapponia ‘Estate del terrore’: le truppe tedesche vengono spostate verso sud in seguito a una potente offensiva dei sovietici. La popolazione civile rimane priva di ogni difesa, in balia della furia degli uni e degli altri. Nel suo paese, rimasto sguarnito, ‘Lei’ è una levatrice, fa nascere i bambini, il suo mondo è fatto di sangue e vita, di erbe medicinali e acido fenico, di spasmi e grida di neonati. È una donna forte e fiera, selvaggia, appassionata, indomabile. Fino a che non arriva un tenente tedesco delle SS dagli stivali lucidissimi, che cambia la sua vita e la porta lontano dal suo villaggio in luoghi disperati, nei campi di prigionia dove il destino delle donne è peggiore di quello dei nemici, e dove vita e morte vengono distribuite casualmente da un fato cieco, feroce e assurdo, come gli uomini, abbrutiti dalla paura e dalla violenza, che reggono gli ultimi avamposti nazisti.

Un romanzo ambientato in una Finlandia inedita ma tristemente reale, martoriata dalla guerra e striata di sangue in cui si stagliano, come intagliati ferocemente nei ghiacci artici, protagonisti indimenticabili, sferzati e induriti dalla vita e dal vento gelido che ulula e che divora, ma forse, proprio per questo, di un’umanità lancinante.



«Una storia tormentata e commovente, un libro magnetico che non si fa chiudere».

Alfio Caruso



«Un grande romanzo storico dalla scrittura potente, cruda e al tempo stesso tenera e appassionata. La magia di un sentimento irriducibile nonostante le avversità».

Helga Schneider





Ufficio stampa Salani – Simona Scandellari

tel. 02/34597632 – 335/7513146

mail: simona.scandellari@salani.it

Ufficio eventi Salani – Giulia Tonelli

tel. 02/34597632 mail: eventi@salani.it